Per te la lavastoviglie è un elettrodomestico ingombrante da installare all’interno di mobili o in angoli nascosti della cucina? A dire la verità è questa l’idea che viene in mente a tanti e le lavastoviglie da incasso full size sono i modelli più diffusi e cercati.

Esistono però altri modelli in grado di soddisfare esigenze particolari: le lavastoviglie da appoggio. Si tratta di prodotti dalle dimensioni ridotte, estremamente compatti e molto leggeri. Questo tipo di lavastoviglie, come suggerisce il nome, si può appoggiare su tavoli, piani cucina e pavimenti. Non solo: puoi anche trasportarla con facilità.

La capienza dell’elettrodomestico è ridotta ma comunque valida: la maggior parte dei modelli è infatti in grado di ospitare circa 6 coperti. I programmi di lavaggio non hanno nulla da invidiare ai modelli più grandi e tradizionali. Dal ciclo ecologico a quello delicato per bicchieri e cristalli. Punto di forza della lavastoviglie da appoggio è rappresentato dalle dimensioni e dal facile collegamento con la rete idrica, tramite il sifone del lavandino. Ideali quindi da trasportare nelle case vacanze oppure da installare in un monolocale dove lo spazio è molto importante.

Vediamo insieme le caratteristiche delle lavastoviglie da appoggio e i migliori modelli presenti sul mercato.

Che cosa significa “da appoggio” o libera installazione?

La lavastoviglie è una delle invenzioni tecnologiche più amate dell’epoca moderna. Questo elettrodomestico fornisce un grande aiuto nel lavaggio dei piatti, soprattutto quando il numero delle stoviglie è alto. Non solo: l’utilizzo della lavapiatti contribuisce a ridurre lo spreco d’acqua. Gli studi hanno infatti dimostrato che l’acqua usata durante il lavaggio a mano è decisamente superiore a quella utilizzata dal dispositivo.

Esistono tantissimi modelli di lavastoviglie, da quella full size da incasso a quella a libera installazione, fino alle versioni “slim” con larghezza ridotta. Particolarmente apprezzate sono anche le lavastoviglie da appoggio, chiamate anche “da tavolo” o “portatili”. La caratteristica principale di questo modello è infatti la dimensione ridotta e compattezza, che consente di trasportarla e installarla con facilità.

Il termine “da appoggio” suggerisce proprio l’utilizzo dell’elettrodomestico che si può appoggiare su pavimenti, tavoli o piani cucina. L’installazione è inoltre facile e intuitiva, con l’aggancio alla rete idrica tramite il sifone del lavandino. Il suo utilizzo “libero” condiziona anche il lato estetico, particolarmente curato in tutti i modelli: la lavastoviglie da appoggio rimane infatti in bella vista, non potendo a volte nascondersi tra i mobili.

Le caratteristiche

Come ti abbiamo ricordato, la caratteristica principale di questa lavapiatti è rappresentata dalle dimensioni ridotte che condizionano la capienza dell’elettrodomestico. La maggior parte dei modelli è in grado infatti di ospitare fino a 6 coperti, per un totale di circa 60 stoviglie. Diventa quindi ideale per:

  • monolocali
  • cucine con spazio ridotto
  • roulotte
  • case vacanze.

Grazie al peso contenuto puoi trasportarla con facilità da una stanza all’altra e portarla con te durante i viaggi: caricarla in auto è molto semplice e poco dispendioso.

Non solo: la capienza ridotta della lavastoviglie da appoggio consente di sfruttarla al massimo se la casa è abitata da poche persone. In questo caso puoi evitare il fastidioso “mezzo carico” che avresti con una lavastoviglie standard.

Un consiglio per l’installazione: prima di acquistare decidi dove sarà posizionato l’elettrodomestico. Se opti infatti per il piano cucina, dovrai prendere attentamente le misure e calcolare allaccio alla rete idrica e apertura dello sportello.

Per quanto riguarda l’utilizzo, la lavastoviglie da appoggio non ha nulla da invidiare ai modelli full size. I programmi di lavaggio assicurano infatti un’ampia scelta a seconda del tipo di stoviglia e dello sporco presente. Il ciclo ecologico utilizza temperature basse e asciugatura ambientale, mentre quello delicato protegge cristalli e bicchieri preziosi.

Alcuni modelli consentono inoltre l’organizzazione personalizzata dello spazio, con cestelli e accessori removibili. Quando lo spazio è ridotto infatti, strutturarlo al meglio permette di lavare anche grandi stoviglie come pentole e teglie.

I modelli con un buon rapporto qualità prezzo garantiscono inoltre una classe energetica alta (A++ o A+++) per ridurre consumi e risparmiare così sulla bolletta. Anche la classe di asciugatura consente un minore impatto sui consumi e quindi sull’ecosistema. Alcuni modelli consentono inoltre di allacciare la macchina direttamente all’acqua calda. Le lavastoviglie tradizionali prelevano l’acqua dalla rete idrica, la portano nella vasca dove viene riscaldata attraverso resistenze e poi utilizzata durante i lavaggi. In questo modo però il consumo di energia elettrica è alto, così come i consumi elettrici. Con l’allaccio diretto all’acqua calda invece, è possibile risparmiare acqua, consumi e soldi.

Le piccole dimensioni non influenzano nemmeno la sicurezza: la maggior parte delle lavastoviglie da appoggio possiedono infatti il sistema “aquastop”. In caso di perdite alla rete idrica, il sistema interrompe infatti l’erogazione di acqua evitando allagamenti o malfunzionamenti più seri. Non solo: alcune lavastoviglie da appoggio possiedono il blocco dello sportello anteriore, importante se in casa ci sono bambini. Da non sottovalutare infine la possibilità di blocco dei cestelli e degli accessori, per evitare graffi e danni alle stoviglie (pensa a bicchieri o cristalli).

SCOPRI LE MIGLIORI LAVASTOVIGLIE DA APPOGGIO

Come sceglierle?

Al contrario delle lavastoviglie da incasso, che il più delle volte vengono coperte da un pannello anteriore, quelle a libera installazione, invece, vengono posizionate all’interno della cucina, senza però essere coperte. Esse, infatti, vengono esposte direttamente in cucina, di conseguenza, chi sceglie questo modello deve assicurarsi che il design dell’elettrodomestico sia in linea con quello del proprio ambiente domestico. Anche in questo caso, come scegliere la lavastoviglie migliore dipende da voi e dalle vostre esigenze.

Uno dei punti salienti, come accennato in precedenza, è la classe energetica, dal momento che oltre ad un maggiore risparmio energetico a livello ambientale, aiuterà anche il vostro risparmio economico. Inoltre, si può optare per una lavastoviglie che oltre a risparmiare energia, sia anche in grado di risparmiare acqua, in modo, ancora una volta, da garantire un minore impatto ambientale.

Successivamente esistono altre caratteristiche che possono guidarvi nella scelta migliore per voi, ovvero il livello di silenziosità: un plus da non sottovalutare siccome il momento migliore per utilizzare la lavastoviglie è durante la notte. Sarà, quindi, necessario che quest’ultima non faccia troppo rumore e, per assicurarsi di questo, sarà opportuno leggere quella particolare specifica sul libretto dell’elettrodomestico.

Le prestazioni di lavaggio sono altresì importanti. Avere la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di programmi, è decisamente un plus. Ad oggi, infatti, possono essere selezionati programmi di lavaggio in base al grado di sporcizia delle stoviglie, alla loro delicatezza, lavaggi a mezzo carico e infine a vapore. Il vantaggio è quello di poter utilizzare l’elettrodomestico in qualsiasi situazione grazie alla varietà di programmi esistenti.

In alcune lavastoviglie, inoltre, esiste l’opzione “partenza ritardata” che permette a coloro che prediligono i lavaggi notturni, di selezionare l’orario di azionamento dell’elettrodomestico.

Ultimo, ma non per importanza, l’asciugatura delle stoviglie. In alcune lavastoviglie, infatti, è possibile aumentare la temperatura di risciacquo in modo che le stoviglie impieghino meno ad asciugarsi; oppure in quelle più tecnologiche si può attivare uno scambiatore di calore, in modo che piatti, posate e bicchieri si asciughino grazie all’aria interna alla camera di carico.

I punti di forza

Se hai deciso di acquistare un modello da appoggio, significa che hai bisogno di una lavastoviglie compatta, leggera e sicura. Sono questi infatti i suoi principali punti di forza.

La compattezza consente di racchiudere in poco spazio un buon numero di stoviglie da lavare: il modello è in grado di ospitare fino a 60 piatti, bicchieri e posate. Senza dimenticare stoviglie più ingombranti come pentole e teglie. Grazie ai cestelli regolabili e rimovibili, puoi organizzare lo spazio in modo personalizzato.

La leggerezza ti permette di trasportare la lavastoviglie dove vuoi, con uno sforzo minimo. La versione da appoggio si può infatti utilizzare su tavoli, ripiani, ma anche pavimenti proprio come faresti con un forno a microonde. Puoi cambiare stanza ma anche casa: i modelli sono infatti ideali da caricare in auto e portare nella casa vacanze, oppure per accessoriare la tua roulotte.

La sicurezza è il terzo punto di forza delle lavastoviglie da appoggio. La loro è infatti una struttura autoportante, che si mantiene quindi solida e statica anche durante i lavaggi. I sistemi di blocco dell’erogazione dell’acqua garantiscono inoltre la riduzione dei possibili malfunzionamenti.

Da non dimenticare infine il lato estetico: i modelli di fascia alta sono infatti dei veri e proprio gioiellini in acciaio inox che possono essere posizionati in bella vista, senza timore di rovinare l’ambiente della cucina. Il display a vista consente infine di programmare e utilizzare la macchina in tutta comodità.

I 3 migliori modelli

Ora che ti abbiamo illustrato caratteristiche e punti di forza delle lavastoviglie da appoggio, è ora di conoscere i 3 migliori modelli presenti sul mercato. Si differenziano per caratteristiche, funzionalità e budget, ma garantiscono un lavaggio accurato, facilità di utilizzo e trasporto, risparmio su consumi e bollette. Eccoli.

Candy CDCP 6/E-S

La lavastoviglie da appoggio Candy è un modello funzionale ed elegante dal punto di vista estetico. Le caratteristiche tecniche:

  • dimensioni: 44 x 55 x 50 cm;
  • peso: 25 kg;
  • classe energetica: A+;
  • consumo energetico annuale: 174 kWh;
  • livello sonoro: 51 db;
  • coperti: 6.

La classe energetica A+ garantisce consumi ridotti, unita anche alla classe A di efficienza asciugatura e lavaggio. I 6 programmi di lavaggio consentono di scegliere il lavaggio ideale per i diversi tipi di stoviglie. Particolare attenzione al ciclo “Eco” che utilizza temperature basse garantendo comunque una pulizia ottima. Il ciclo “Delicato” utilizza invece temperatura di 45 gradi e getti leggeri per proteggere cristalli e bicchieri.

Il display LED, posizionato sullo sportello anteriore, consente di impostare i programmi di lavaggio e monitorare il livello di sale e brillantante. Puoi inoltre regolare la partenza programmata del ciclo di lavaggio.

La lavastoviglie Candy CDCP è un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Il punto negativo è l’assenza dei tradizionali sistemi di sicurezza come aquastop e blocco dello sportello. Il modello possiede invece il sistema di blocco della caduta del cestello superiore.

Offerta
Candy CDCP 6/E Lavastoviglie, 6 Coperti, 51 dB(A), 438x550x500 mm, colore Bianco
388 Recensioni
Candy CDCP 6/E Lavastoviglie, 6 Coperti, 51 dB(A), 438x550x500 mm, colore Bianco
  • Lavastoviglie da tavolo 6 coperti
  • 6 programmi, display LED
  • Dimensioni (AxLxP) 438 x 550 x 500 mm.
  • Classe efficienza energetica A+

Bosch ActiveWater Smart

Eleganza e compattezza anche per la lavastoviglie da appoggio Bosch ActiveWater Smart. Le caratteristiche tecniche:

  • dimensioni: 45 x 55 x 50 cm;
  • peso: 21 kg;
  • classe energetica: A+;
  • consumo energetico annuale: 174 kWh;
  • livello sonoro: 48 db;
  • coperti: 6.

Punto di forza dell’elettrodomestico è la silenziosità: oltre ai 48 decibel certificati del livello sonoro, il modello possiede un motore senza spazzole EcoSilence Drive. Non solo silenzio ma anche rispetto per l’ambiente: il motore assicura infatti un trattamento specifico in base al tipo di carico, utilizzando solamente quantità di acqua ed energia sufficienti.

Un secondo punto di forza è rappresentato dal sensore di carico che misura il peso delle stoviglie inserite e regola di conseguenza la quantità d’acqua utilizzata. Unito a questo sensore anche l’Aquasensor che rileva quantità e tipo di sporco, adattando il ciclo di risciacquo più idoneo. Queste caratteristiche unite al programma di lavaggio ecologico e alla classe energetica A+ consentono di avere un deciso risparmio su consumi e di conseguenza sulla bolletta.

Per bicchieri e stoviglie delicate, puoi inoltre attivare il sistema protezione cristalli che regola il livello di durezza dell’acqua.

Da non dimenticare infine la presenza del Sistema Aquastop, a tutela dell’elettrodomestico e del consumo idrico. Si tratta di un sistema antiallagamento che interrompe l’erogazione d’acqua in caso di perdita d’acqua all’interno della lavastoviglie.

Offerta
Bosch Serie 2 SMV25EX00E lavastoviglie A scomparsa totale 13 coperti A+, Senza installazione
132 Recensioni
Bosch Serie 2 SMV25EX00E lavastoviglie A scomparsa totale 13 coperti A+, Senza installazione
  • Capacità Coperti: 13
  • Classe Energetica: A+
  • Larghezza: 60 cm (Standard)
  • Materiale vasca interna base in Polinox, laterali in acciaio

Indesit ICD 661 S

L’ultimo modello che vi proponiamo è la lavastoviglie da appoggio Indesit ICD 661 S, un elettrodomestico dal buon rapporto qualità prezzo. Le caratteristiche tecniche:

  • dimensioni: 45 x 55 x 52 cm;
  • peso: 25 kg;
  • classe energetica: A;
  • consumo energetico annuale: 187 kWh;
  • livello sonoro: 55 db;
  • coperti: 6.

La classe energetica A è accompagnata dalle performance di lavaggio e asciugatura certificati A: si tratta di una buona combinazione che assicura riduzione nei consumi.

I programmi di lavaggio sono assortiti e in grado di rispondere alle diverse esigenze. In particolare sono presenti due programmi Ecologici: uno standard e uno che utilizza la temperatura massima di 50 gradi. Se hai bisogno di un lavaggio veloce, puoi optare per il ciclo “Express” mentre per lavare le stoviglie più delicate il lavaggio “Vetro”. Importante anche la funzione “prelavaggio” per evitare di utilizzare la lavastoviglie a mezzo carico.

La capienza totale della lavastoviglie è simile a quella dei tradizionali modelli da appoggio, ovvero 6 coperti, con un totale di circa 60 stoviglie. Grazie ai cestelli regolabili è inoltre possibile personalizzare lo spazio per inserire anche stoviglie più ingombranti.

Punto di forza del modello è la possibilità di agganciarsi direttamente all’acqua calda. Le lavastoviglie introducono infatti l’acqua nella vasca della macchina e poi la scaldano attraverso resistenze per poi utilizzarla durante il lavaggio. In questo caso si alzano i consumi energetici, e quindi il costo in bolletta. L’allaccio diretto all’acqua calda consente un risparmio non solo energetico, ma anche economico.

La lavastoviglie da appoggio è quindi la soluzione ideale se la tua esigenza è avere un elettrodomestico piccolo, leggero e trasportabile. Se hai la necessità di lavare i piatti per più di quattro o cinque persone, forse è meglio optare per una lavastoviglie tradizionale, ma sei in casa siete in coppia o lavate spesso poche stoviglie, il modello da appoggio fa al caso tuo.

La capienza delle lavapiatti da tavolo si aggira intorno ai 6 coperti e i programmi di lavaggio consentono una pulizia efficace anche nei confronti dello sporco più ostinato. Cicli intensivi che utilizzano alte temperature oppure l’uso del prelavaggio che permette di caricare più volte la macchina ed effettuare un solo lavaggio.

Le piccole dimensioni rendono la lavastoviglie da appoggio ideale per monolocali o cucine con spazi ridotti. L’elettrodomestico ha infatti una struttura autoportante e può essere posizionato ovunque, dai piani cucina fino al pavimento, oppure su un tavolo. Può quindi essere utilizzata anche in viaggio, nei campeggi o su camper. Come i modelli a libera installazione è infatti dotata di tubi e allacci alla rete idrica.

Indesit ICD 661 S EU Lavastoviglie a Libera Installazione, 6 coperti, Efficienza A, Argento
7 Recensioni
Indesit ICD 661 S EU Lavastoviglie a Libera Installazione, 6 coperti, Efficienza A, Argento
  • Lavastoviglie da 6 coperti
  • Dimensioni (AxLxP) cm: 44 x 55 x 52
  • 6 programmi di lavaggio: Intensivo, Normale, Eco, Ammollo, Delicati Rapido 35’
  • Opzione: Delay Timer 2/4/6/8 ore

Infine viene data importanza alla sicurezza: molti modelli possiedono infatti sistemi di sicurezza che bloccano l’erogazione di acqua in caso di malfunzionamenti.

Un ultimo consiglio: se vuoi posizionare la lavastoviglie sul piano cucina, prendi bene le misure e assicurati di lasciare lo spazio per aprire comodamente lo sportello anteriore e caricare facilmente l’elettrodomestico!

SCOPRI LE MIGLIORI LAVASTOVIGLIE DA APPOGGIO